Le meraviglie della Sicilia Occidentale
Approfondimenti

Le meraviglie della Sicilia Occidentale

Capo Lilybeo, l’estremo capo occidentale della Sicilia, poco fuori le mura di Marsala offre ai suoi visitatori scenari da favola tra il blu delle sue acque che degradano lentamente verso l’Africa e la sconvolgente bellezza della laguna dello stagnone che tra non molto, con le sue vasche rosa (un must su istagram per i turisti) e i suoi tramonti, sarà patrimonio dell’Unesco. Marsala è una piccola città di mare a misura d’uomo, sugli scudi per i fanatici dei kitesurf negli ultimi anni. Circondata da vigneti dai quali si ricava non solo il marsala liquoroso tanto amato dagli inglesi ma anche e soprattutto pregiati vini che riscuotono successi internazionale.

E poi ancora Trapani, la città tra i due mari forse, sormontata dal borgo medievale di Erice (raggiungibile anche in funivia). Uno dei centri storici più particolari ed unici nel barocco siciliano, la maestria della lavorazione del corallo e le oasi WWF tra mulini del 1700 e saline ancora oggi attive. Da Trapani e Marsala è semplice raggiungere Le isole Egadi: delle perle di rara bellezza dove la natura vince sull’uomo. E poi ancora San Vito Lo Capo (una delle spiagge più belle d’Italia), la riserva dello zingaro con la caratteristica tonnara a Scopello. Questa carrellata, evocativa più che descrittiva, vi basta per decidere di acquistare un biglietto aereo low cost per un Week End dove ancora le tradizioni e gli odori raccontano un’antica storia?

Lontana ancora dal turismo di massa La Sicilia occidentale è in grado di essere tra le mete predilette da chi non cerca posti affollati, casa del relax, della ottima cucina siciliana, il territorio è in grado di incantare i visitatori con scenari sempre nuovi e suggestivi.

La vita scorre lenta qui dove l’Estate è di casa. Non di rado vi accorgerete di correre, ma correre qui è un controsenso. Ecco perché ci si innamora di questi luoghi, bisogna saper rallentare per apprezzane il meglio.