Contatore luce e gas: siamo sicuri che funzioni bene?
Casa

Contatore luce e gas: siamo sicuri che funzioni bene?

La bolletta del gas o dell’elettricità sembra insolitamente alta? Questo potrebbe essere segno di un mal funzionamento del tuo contatore!

Se ti stai domandando come puoi fare per capirlo, i rischi che ne derivano e cosa devi fare in tal caso, sei nel posto giusto! Oggi, in questo articolo ti spieghiamo come capire se il tuo contatore funziona bene.

Il tuo contatore è difettoso? Come capirlo

 

Che si tratti del contatore dell’elettricità o del gas, c’è sempre la possibilità che tu possa riscontrare un piccolo guasto. Il tuo contatore potrebbe, ad esempio, iniziare a girare troppo velocemente (o troppo lentamente). In ogni caso, è una buona idea chiamare qualcuno rapidamente.

Infatti, se lasci che la situazione continui, rischi di avere una brutta sorpresa all’arrivo della bolletta energetica. Per evitare qualsiasi inconveniente, scopri subito come riconoscere un contatore che non funziona correttamente e, in caso affermativo, cosa devi fare.

 

Quando dovrei iniziare a preoccuparmi per un contatore difettoso?

 

Al di là del conteggio dei kwh, un contatore può presentare vari problemi tecnici. CheTariffa.it, il portale verticale sulla comparazione delle utenze per la casa, ha più volte affrontato l’argomento sul suo blog e, in un articolo, ha spiegato come comportarsi se il contatore Enel presenta delle spie luminose rosse accese, ma spesso non è facile individuare i segni di un contatore difettoso. Ti consigliamo quindi di prendere nota delle seguenti situazioni che ti stiamo per indicare.

Il tuo contatore dovrebbe essere sempre silenzioso. Se lo senti fare uno strano rumore, probabilmente è il momento di sostituirlo: chiama un professionista per diagnosticare il problema.

Se noti invece che il tuo contatore gira troppo velocemente, allora potrebbe essere difettoso. Per quanto riguarda un contatore elettrico, assicurati del suo funzionamento controllandolo per alcuni minuti, senza accendere e spegnere luci o elettrodomestici. Se, mentre lo guardi, noti che i numeri sul tuo contatore girano a una velocità insolita o incostante, probabilmente hai un contatore elettrico difettoso.

Per un contatore del gas, devi semplicemente spegnere il riscaldamento e la cucina. Se, nonostante questo, il tuo contatore sta ancora girando, o c’è una perdita da qualche parte (in questo caso devi informare urgentemente i vigili del fuoco) o il tuo contatore è sicuramente difettoso.

Presta inoltre sempre attenzione alle bollette: nel caso in cui i tuoi consumi non fossero cambiati, ma la tua fattura è raddoppiata o addirittura triplicata, dovresti cercare di capire da dove viene questa differenza: è improvvisa o graduale? I prezzi dell’energia sono aumentati drasticamente di recente? Se l’aumento della tua bolletta è avvenuto improvvisamente, mentre le tue tariffe sono rimaste stabili, il problema potrebbe derivare dal tuo contatore!

Se invece hai ridotto il consumo di gas o elettricità, ma la bolletta è rimasta invariata o peggio è aumentata, potrebbe esserci un mal funzionamento del contatore. Infatti, se hai seguito tutti i consigli per ridurre il consumo di gas o elettricità, dovresti notare un impatto positivo sulle tue bollette. In caso contrario, potrebbe essere perché i prezzi dell’energia sono aumentati. Ma se i prezzi sono rimasti stabili, è il momento di dare un’occhiata al contatore del gas o dell’elettricità perché potrebbe essere presente un guasto tecnico.

Cosa devo fare se ho un contatore difettoso?

Se si presenta una delle situazioni sopra citate, è davvero molto probabile che il tuo contatore sia difettoso. In questo caso, ti consigliamo di contattare il più presto possibile un operatore del tuo fornitore di energia elettrica e gas.

In questo modo, verrà inviato a casa tua un tecnico per esaminare lo stato del tuo contatore. Se il malfunzionamento viene confermato, dovrai concordare con il tecnico l’installazione di un nuovo contatore.

Nel frattempo, se hai dovuto pagare bollette energetiche eccessive, il tuo fornitore di energia è tenuto a rimborsarti l’importo in eccesso che ti ha fatturato a causa del problema del contatore.

Quindi non preoccuparti: fai attenzione ai segnali di pericolo che il tuo contatore può manifestare e non aspettare prima di chiamare il tuo fornitore di luce e gas!