L'importanza dell'ottimizzazione SEO
Tech

L’importanza dell’ottimizzazione SEO

L’ottimizzazione SEO (Search Engine Optimization) consiste in un insieme di tecniche che mirano a migliorare i risultati naturali o organici (non a pagamento) di un determinato sito Web nella pagina di Google e di altri motori di ricerca. La sua importanza sta nel fatto che più un sito è alto nella SERP (la prima pagina dei risultati dopo aver inserito una serie di parole chiave), maggiore sarà la visibilità che avrà e, quindi, il traffico di utenti verso lo stesso.

Che cos’è la SEO?

La SEO è un aspetto fondamentale in qualsiasi strategia di marketing online. Si tratta inoltre di uno strumento molto importante per catturare l’attenzione del pubblico. Senza contenuti ottimizzati infatti, un sito Web diventerà invisibile al motore di ricerca. Premesso ciò, va aggiunto che per raggiungere questo posizionamento in modo organico, è necessario investire in una specifica strategia di contenuti ai fini dell’ottimizzazione SEO, ovvero il risultato dell’applicazione di una serie di tecniche di scrittura in modo ottimizzato affinché i motori di ricerca interpretino delle specifiche informazioni utili, aggiornate e posizionate ai vertici.

Perché i contenuti sono importanti nell’ottimizzazione SEO?

Per uno store online o un’agenzia di marketing affinché si posizionino ai vertici del ranking dei motori di ricerca, sono determinanti i contenuti. Alla fine del 2013 Google ha presentato Hummingbird, un nuovo algoritmo che dà più valore a quelle pagine che hanno contenuti che forniscono informazioni utili, di qualità e aggiornate per l’utente. Inoltre se si dispone di un e-commerce o un blog è possibile anche offrire consigli di interior design, tendenze e tanto altro di utile ai potenziali visitatori del sito. I suddetti contenuti devono tra l’altro essere di buona qualità e direttamente correlati al settore aziendale, cioè avere lo stesso filo conduttore e un buon formato del testo. I motori di ricerca del resto penalizzano il plagio dei contenuti, per cui redigerne alcuni originali è a dir poco importante per ottenere il massimo dal punto di vista dell‘ottimizzazione SEO.

Come si ottimizzano i contenuti SEO: i punti principali da considerare

Qualche anno fa era più che sufficiente aggiungere la parola chiave che si intendeva posizionare a qualsiasi testo per considerare ottimizzato un contenuto. Oggi però a causa della grande concorrenza che c’è, gli algoritmi dei motori di ricerca come Google cambiano frequentemente e sono sempre più esigenti. Per tale motivo occorre stabilire una serie di parametri generali per perfezionare la strategia di contenuti SEO. Tra le più importanti ci sono le cosiddette parole chiave utilizzate dagli utenti di Internet per effettuare ricerche nel mondo digitale su un argomento specifico. Attraverso di loro, per il gestore di un sito web è possibile ottenere l’ottimizzazione desiderata. Ad esempio, se una persona è interessata a problemi di decorazione, cercherà parole chiave come design d’interni oppure come un’altra del tipo come arredare il soggiorno. I principali motori ricerca in tal senso permettono di analizzare quali sono le parole più ricercate in relazione ad uno specifico settore a livello locale o globale, e quindi creare le basi per una buona ottimizzazione SEO. A margine è importante sottolineare che per massimizzare il risultato anche il grassetto e i collegamenti interni (oppure esterni) possono fare la differenza. In riferimento al primo va detto che sebbene il suddetto uso non influisca direttamente sulla lettura che i motori di ricerca fanno del web, rappresentano un elemento molto importante per evidenziare le informazioni che potrebbero essere più rilevanti per gli utenti. I link interni di una pagina web sono dal canto loro molto utili, poiché consentono ai motori di ricerca di saltare da una pagina all’altra per scansionare più facilmente il web e favorirne l’usabilità all’utente, consentendogli nel contempo di ottenere l’accesso immediato ad altri contenuti di suo interesse.