Cheratosi seborroica e melanoma qual è la differenza
Benessere

Cheratosi seborroica e melanoma: qual è la differenza?

Perché le persone confondono le due cose

La cheratosi seborroica è una condizione della pelle comune e benigna. Sebbene la cheratosi seborroica in genere non è motivo di preoccupazione, il suo aspetto talvolta simile al melanoma lo è. Il melanoma è un tipo di cancro della pelle potenzialmente mortale.

Il melanoma, come i dermatologi del Dipartimento di Dermatologia della Università Federico II di Napoli hanno evidenziato https://www.minervamedica.it/it/riviste/esperienze-dermatologiche/articolo.php?cod=R50Y2011N03A0109,  spesso assume la stessa forma e colore delle innocue cheratosi seborroiche, quindi è importante capire la differenza tra le due. Ecco cosa devi sapere.

Cheratosi seborroica

La cheratosi seborroica diventa più comune con l’avanzare dell’età ed è più probabile che  colpisca le persone che hanno una tonalità della pelle più chiara.

La cheratosi seborroica di solito compare su il viso, il petto e le spalle.

Clinicamente appaiono come lesioni di forma rotonda od ovale e variano in dimensioni, da molto piccole a più di un centimetro di diametro.

Appaiono in gruppi di due o più lesioni e sono di solito di colore marrone, nero o marrone chiaro con una superficie cerosa o squamosa leggermente elevati sopra il livello della pelle.

Spesso queste cheratosi sembrano come se fossero state incollate sulla tua pelle. A volte possono assumere un aspetto simile ad una verruca. Generalmente non causano dolore al tatto, a meno che non siano irritate dallo sfregamento contro gli abiti.

Melanoma

Anche il melanoma diventa più frequente con l’avanzare dell’età. Negli uomini, queste neoformazioni maligne di solito compaiono sulla schiena, sulla testa o sul collo. Nelle donne, sono più comuni sulle braccia o sulle gambe.

La regola ABCDE può aiutarti a distinguere la maggior parte delle neoformazioni melanomatose da quelle benigne. Le cinque lettere dell’acronimo stanno per le caratteristiche da cercare in un melanoma. Se noti uno di queste, dovresti consultare il dermatologo:

Asimmetria: i lati opposti del neo non corrispondono in termini di dimensioni o forma

Bordo: un bordo sfuocato o a bordi irregolari o sfuocati

Colore: una varietà di colori all’interno della stessa lesione

Diametro: lesioni pigmentate più grandi di 6 mm  o che crescono nel tempo

Evoluzione: lesioni che cambiano forma, colore o si arrossano, desquamano, sanguinano.

Come giungere alla diagnosi corretta?

Il tuo dermatologo inizierà probabilmente esaminando le caratteristiche dermatoscopiche della lesione.

Sebbene esistano differenze cliniche ovvie tra le due condizioni, talvolta possono essere fuorvianti. I melanomi a volte imitano le caratteristiche della cheratosi seborroica  e si può incorrere in diagnosi errate. In caso di dubbio, il dermatologo preleverà un campione della lesione, noto come biopsia, e lo sottoporrà a un laboratorio per una valutazione istopatologica.

I test diagnostici più recenti, come la microscopia confocale a riflettanza, non richiedono il prelievo di un campione di pelle. Questo tipo di “biopsia ottica” utilizza un microscopio speciale che esegue un esame non invasivo. Questo esame è ampiamente utilizzato in Europa e negli Stati Uniti.

Suggerimenti per la prevenzione

Sia la cheratosi seborroica che il melanoma sono stati collegati all’esposizione al sole. Il modo migliore per ridurre il rischio per entrambe le condizioni è stare lontano dai lettini abbronzanti ed utilizzare la protezione solare.

Cosa si dovrebbe fare?

Applicare una crema solare con un SPF di 30 o superiore ogni giorno.

Se la tua pelle è molto chiara o hai una storia familiare di melanoma, usa un SPF 50 o superiore.

Riapplica la crema solare ogni due ore e subito dopo aver sudato abbondantemente o aver nuotato.

Evita di esporti alla luce solare diretta tra le 10:00 e le 16:00, quando i raggi del sole sono più penetranti.

Effettua l’autoesame della cute alla ricerca di eventuali cambiamenti nei  nevi melanocitici preesistenti o nelle nuove lesioni. Se dovessi notare qualcosa di insolito, fissa un appuntamento con il tuo medico o  con un dermatologo.

Oggi è possibile anche chiedere consiglio online.

I dermatologi online di DCderma.com affermano che riconoscere l’insorgenza di una dermatosi o peggio di un tumore cutaneo  precocemente è estremamente importante per avere successo terapeutico.